Il mio nome è Mattia, ma artisticamente sono Mambo. Sono nato il 3 Novembre 1990 a Giussano, una piccola città vicino a Milano. Ho iniziato a tatuare nel 2010 e nel 2016 ho inventato lo stile per il quale sono riconosciuto: il destrutturato. Nell’Aprile del 2018 ho aperto il mio studio di tatuaggi, il Mambo Tattoo Shop, in quel di Meda, a 20 km da Milano.

Ho frequentato il liceo artistico a Milano e ho sempre lavorato come grafico per serate brianzole e milanesi, facendo flyers e propaganda grafica per locali. Mi sono, in effetti, sempre interessato al mondo della grafica, dei loghi, delle icone, ecc. La semplicità dei loghi mi ha aiutato a creare il mio stile destrutturato, perché trasformare un’immagine in un logo significa semplificarla tenendo le linee base, ma facendo sì che qualunque soggetto sia ugualmente comprensibile a tutti.

Non c’è mai stata una vera ricerca dietro questo nuovo stile; è nato casualmente da un disegno che avevo fatto. Era un gelato che dovevo preparare per una ragazza; ho improvvisato ed, essendole piaciuto molto, gliel’ho tatuato. Il tattoo ha avuto successo fin da subito, tanto da ricevere molte richieste di tatuaggi in questo stile particolare, che pian piano è diventato il mio stile di tatuaggio.

Per sviluppare i miei tatuaggi destrutturati parto da un’idea di soggetto di base che desidera il cliente e io poi mi metto al lavoro. In seguito, sottopongo al cliente le idee grafiche che ritengo migliori dal punto di vista della bellezza e della comprensione. Lavoro sul soggetto fino a quando non ritengo che sia pronto per essere tatuato, ovvero finché si capisca bene l’interazione fra le linee nere larghe e il colore; l’obiettivo è che l’accostamento di questi due elementi possa raccontare una storia completa. Quando questo accade vuol dire che il tatuaggio funziona.